A “Classica per tutti - Casa Beethoven” Giuseppe La Malfa con la Quinta e l’Ottava Sinfonia - Osn Rai

A “Classica per tutti - Casa Beethoven” Giuseppe La Malfa con la Quinta e l’Ottava Sinfonia

Notizie16/01/2020

 A “Classica per tutti - Casa Beethoven” Giuseppe La Malfa con la Quinta e l’Ottava Sinfonia

Sabato 25 gennaio all’Auditorium Rai di Torino

Prosegue il ciclo di appuntamenti dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai dal titolo “Classica per tutti – Casa Beethoven”, realizzato in collaborazione con la Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus e rivolto ai giovani e alle famiglie che intendano avvicinarsi alle Sinfonie e alla vita di Ludwig van Beethoven, di cui nel 2020 ricorre il 250° anniversario della nascita. Dopo gli estratti delle Sinfonie “Pastorale” ed “Eroica”, il nuovo concerto - in programma sabato 25 gennaio alle 16 all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino - è dedicato a una scelta di pagine dalla Quinta e dall’Ottava. Sul podio dell’Orchestra Rai torna Giuseppe La Malfa, già protagonista lo scorso anno con l’opera musicale La fiaba di Cenerentola nell’ambito del progetto rivolto ai più piccoli !WOW! World. Orchestra. Wonderful. Vincitore del Concorso “Franco Capuana” per giovani direttori d’orchestra dell’Unione Europea nel 2007, La Malfa collabora con teatri come il Petruzzelli di Bari e il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino.

Apre il concerto il Beethoven titanico della Sinfonia n. 5 in do minore op. 67, scritta fra il 1804 e il 1808. Nella sua aperta professione di eroismo, che raggiunge l’apice nella possente cellula ritmica iniziale da lui definita «il destino che bussa alla porta», il brano lascia intravedere le regioni più oscure e inquietanti in cui l’autore si avventurerà negli anni successivi.

Chiamata da Beethoven «piccola Sinfonia» per la sua brevità e leggerezza, la Sinfonia n. 8 in fa maggiore op. 93 fu invece composta con una rapidità insolita durante il 1811 e completata nell’estate dell’anno seguente a Teplitz, Karlsbad e Linz. Pausa di illuminata serenità in cui si placano le molte tempeste che agitavano lo spirito beethoveniano, l’opera segna un ritorno inatteso alla forma classica, più vicina ai modelli di Haydn e Mozart.

A “raccontare” il concerto nei panni del grande compositore tedesco è chiamato Pasquale Buonarota, regista e interprete di testi per l’infanzia e spettacoli teatrali rivolti alle nuove generazioni che da anni collabora con la Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus e che per l’Orchestra Rai ha realizzato il progetto de “La Casa dei Suoni”. Un viaggio nella musica di Beethoven fatto di immagini e voci: oltre a proporre esempi musicali, Buonarota si confronterà con La Malfa e i professori dell’OSN Rai, alla scoperta dei segreti e delle curiosità nascosti nelle partiture.

Il ciclo di “Classica per tutti” dedicato alle Sinfonie di Beethoven si chiuderà il 22 febbraio con Giordano Ferranti, chiamato a dirigere alcuni estratti della Settima e della Nona.

I biglietti sono proposti al prezzo di 10 euro per gli adulti e 5 euro per gli Under 35. Informazioni: 011.8104653 – biglietteria.osn@rai.itwww.osn.rai.it