Il debutto di Taverna e Flor con musiche di Beethoven e Bruckner - Osn Rai

Il debutto di Taverna e Flor con musiche di Beethoven e Bruckner

Notizie20/02/2018

 Il debutto di Taverna e Flor con musiche di Beethoven e Bruckner

Doppio debutto all’Auditorium Rai "Arturo Toscanini" di Torino: il direttore d’orchestra tedesco Claus Peter Flor e il pianista italiano Alessandro Taverna suonano per la prima volta con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai giovedì 1° marzo alle 20.30 (turno rosso). La serata è trasmessa in diretta su Radio3 e replicata venerdì 2 marzo alle 20 (turno blu). In programma il Concerto n. 4 in sol maggiore op. 58 per pianoforte e orchestra di Ludwig van Beethoven e la Sinfonia n. 4 in mi bemolle maggiore “Romantica” di Anton Bruckner.

Eseguito per la prima volta pubblicamente al Theater an der Wien nel 1808 con il compositore stesso come interprete, il Quarto concerto per pianoforte di Beethoven è noto per una peculiarità: l'incipit non è affidato all'orchestra, come di consueto, ma al pianoforte solo. «Contiene tutto ciò che vi è di più strano, di più originale e di più difficile», scriveva un critico dell'“Allgemeine musikalische Zeitung” di Lipsia a proposito del capolavoro: dalle prime esecuzioni non era passato inosservato il linguaggio innovativo di Beethoven. A interpretarlo è chiamato il pianista veneziano Alessandro Taverna, affermatosi a livello internazionale al Concorso Pianistico di Leeds nel 2009, quando il quotidiano britannico “The Independent” scrisse: «il pubblico, all’improvviso, è stato pervaso da una solenne bellezza: sono stati impeccabili minuti di intensa poesia!».

“Per tanti motivi il Quarto è considerato come il più bello dei concerti per pianoforte beethoveniani - dice Alessandro Taverna - Probabilmente è per quell'incipit, rivoluzionario e dolcissimo al tempo stesso. O forse per i suoi contrasti, apparentemente insanabili, come nel drammatico secondo tempo che, secondo alcuni, rappresenta l'accorata supplica di Orfeo verso Plutone e Persefone, sovrani degli inferi. Notevolissima è la scrittura pianistica, tanto perfetta quanto innovativa. Certamente – conclude Taverna - si tratta di una pagina che incute sempre un po' di sana inquietudine nell'interprete che vi si avvicina".

Al suo debutto con l’Orchestra Rai anche il direttore Claus Peter Flor che dirige regolarmente orchestre come quella dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, la Royal Liverpool Philharmonic, l'Orchestra Verdi di Milano, i Bamberger Symphoniker e la Royal Concertgebouw Orchestra, tra le altre. Completa il programma la Sinfonia n. 4 in mi bemolle maggiore “Romantica” di Anton Bruckner: scritta nel 1874 e rivista varie volte negli anni successivi fino al 1888, è l’unica tra le undici sinfonie con un titolo descrittivo voluto dallo stesso compositore.