Il giovane prodigio Lozakovich chiude il Festival di Primavera - Osn Rai

Il giovane prodigio Lozakovich chiude il Festival di Primavera

Notizie09/06/2017

 Il giovane prodigio Lozakovich chiude il Festival di Primavera
scarica il pdf dell'articolo allegato

Ha debuttato come solista nel 2009, a otto anni, al fianco dell’Orchestra da camera “I Virtuosi di Mosca”; ha ricevuto numerosi premi internazionali, tra cui il primo premio al Concorso “Vladimir Spivakov”; nel giugno 2016 ha siglato un accordo di esclusiva con una prestigiosa casa discografica con la quale inciderà due album orchestrali e uno con brani per violino solo. È Daniel Lozakovich, “violinista prodigio” di soli quindici anni – è nato a Stoccolma nel 2001 – che giovedì 15 giugno alle 20.30 debutta con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino. Il concerto, che chiude il Festival di Primavera “I giovani talenti del violino”, è trasmesso da Rai Cultura in diretta-differita su Rai5 alle 21.15 ed è registrato da Radio3 alle 20.30.

In programma il Concerto n. 1 in sol minore op. 26 per violino e orchestra di Max Bruch, unica pagina della produzione del compositore tedesco entrata stabilmente in repertorio, grazie alla sua espressività spontanea ed eloquente, interpretata da Daniel Lozakovich.

Protagonista sul podio il direttore tedesco Marc Albrecht, che propone l’Ouverture dall’opera Hans Heiling di Heinrich Marschner e la Sinfonia n. 4 in re minore op. 120 di Robert Schumann.