RAI: la Messa in si minore di Bach diretta da Dantone con l’Orchestra Sinfonica Nazionale - Osn Rai

RAI: la Messa in si minore di Bach diretta da Dantone con l’Orchestra Sinfonica Nazionale

Notizie11/06/2020

 RAI: la Messa in si minore di Bach diretta da Dantone con l’Orchestra Sinfonica Nazionale

Lunedì 22 giugno alle 18.30 su Rai5 (canale 23)

“La fuga del Kyrie rappresenta una delle pagine più affascinanti e complesse che io abbia mai sentito: ci sono tutte le sfaccettature della musica, il contrappunto e la melodia ai massimi livelli. Nessun altro compositore ha scritto un pezzo fugato di queste dimensioni”. Così Ottavio Dantone descrive uno dei brani più celebri della Messa in si minore BVW 232 per soli, coro e orchestra di Johann Sebastian Bach, che Rai Cultura ripropone su Rai5 lunedì 22 giugno alle 18.30. Il concerto dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai è stato registrato nel dicembre del 2015 all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino.

Il capolavoro di Bach nacque in anni diversi: tra il 1723 e il 1724 furono composte le parti iniziali, KyrieGloria e Sanctus, mentre il resto della Messa nacque negli ultimi anni della vita di Bach, tra il 1746 e il 1749. La prima esecuzione integrale dell’opera avvenne invece solo un secolo dopo, nel febbraio del 1834 alla Sing-Akademie di Berlino, sotto la direzione di Carl Friedrich Rungenhagen. Secondo il musicologo Alberto Basso, l’opera “è tanto più mirabile se si considera che è tutta o in gran parte frutto di un montaggio razionale e perfettamente equilibrato, che sul piano dei risultati musicali si impone come creazione originale e unica”.

Ottavio Dantone è considerato uno dei massimi interpreti di oggi della musica antica. Grande clavicembalista, è Direttore musicale dell’Orchestra Accademia Bizantina di Ravenna, e negli ultimi anni è stato impegnato nei teatri, nei festival e con le orchestre più prestigiose, dalla Scala di Milano al Festival di Glyndebourne, dalla Staatskapelle di Berlino al Concertgebouw di Amsterdam.

Protagonisti con lui sul palco dell’Auditorium Rai sono il soprano Berit Solset, il contralto Delphine Galou, il tenore Martin Vanberg e il basso-baritono Matthew Brook. Il Coro è il Maghini di Torino diretto da Claudio Chiavazza.