in Primo Piano

Fabio Biondi interpreta Bach e Pergolesi

È uno dei pionieri della nuova scuola barocca. È stato protagonista con i più prestigiosi ensemble di musica antica con strumenti e prassi esecutiva originale. È Fabio Biondi, che mercoledì 29 aprile alle 20.30 debutta sul podio dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino, in diretta su Radio3 e in live streaming sul sito www.classica.rai.it. In programma il Concerto in sol maggiore per flauto, archi e basso continuo attribuito a Giovanni Battista Pergolesi e la Suite-Ouverture n. 2 in si minore BWV 1067 per flauto, archi e basso continuo di Johann Sebastian Bach, interpretati da Giampaolo Pretto, primo flauto dell’Orchestra della Rai.
Nella seconda parte della serata Fabio Biondi propone un’altra pagina di Pergolesi: lo Stabat Mater, per soprano, contralto, archi e organo, composto nel monastero di Pozzuoli, dove il compositore morì a soli ventisei anni di tubercolosi. A interpretarlo sono chiamate il soprano Jennifer O’ Loughlin e il contralto Sara Mingardo.

Krassimira Stoyanova e Juraj Valčuha per Strauss, Wagner e Webern

“Ora ti schiudi splendida e adorna, inondata di luce, come un miracolo dinanzi a me”; sono le parole di Hermann Hesse con le quali Richard Strauss racconta in musica l'esplosione della primavera, nel primo dei suoi Vier letzte Lieder (Quattro ultimi Lieder), in programma nel concerto dell'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai di giovedì 7 maggio alle ore 21, all'Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino. A interpretarli è chiamata Krassimira Stoyanova, soprano bulgaro già protagonista sui più prestigiosi palcoscenici del mondo e trionfatrice all'ultimo Festival di Salisburgo nel ruolo della Marescialla, nel Rosenkavalier di Strauss.
Sul podio è impegnato il Direttore principale dell'Orchestra Rai Juraj  Valčuha, che in questo ultimo concerto della Stagione 2014-2015 propone il Siegfried-Idyll (Idillio di Sigfrido) per piccola orchestra, composto da Richard Wagner nel 1870 per festeggiare il Natale e il trentatreesimo compleanno della moglie Cosima. Completano il programma la Passacaglia op. 1 di Anton Webern e il poema sinfonico di Richard Strauss Tod und Verklärung (Morte e trasfigurazione), che illustra dettagliatamente i temi dell'agonia umana e della salvezza ultraterrena, muovendosi abilmente tra l'esasperazione materialistica di stampo decadente e l’eterna l'aspirazione romantica.
Il concerto è replicato venerdì 8 maggio alle ore 20.30, con trasmissione in diretta su Radio3 e in streaming audio-video sul sito www.classica.rai.it.

Al via il Festival Pianistico di Primavera

Sei grandi pianisti dalle brillanti carriere internazionali; celebri capolavori della letteratura concertistica come il Concerto in sol di Ravel o il “Rach 3”, ma anche pagine di rara esecuzione come il Concerto per pianoforte e orchestra di Viktor Ullmann. E naturalmente grandi direttori ad accompagnare e a proporre pagine sinfoniche a completamento dei programmi delle sei serate, tutte trasmesse in diretta su Radio3. È il Festival Pianistico di Primavera dell'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, che prende il via giovedì 14 maggio alle 21 all'Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino. (Continua)

Calendario Concerti

Stagione Sinfonica 2013-2014

Newsletter

Acquista On Line

i biglietti dei concerti

Ascolta Radio3.
I concerti in diretta sul web