Mauro Monguzzi - Osn Rai

Mauro Monguzzi

Fagotti

Mauro Monguzzi si è diplomato a pieni voti sotto la guida di V. Bianchi.
Ha vinto il Primo premio al Concorso Internazionale di Ancona nel 1979 con la giuria presieduta dal M° Goffredo Petrassi.
Diventato 1° Fagotto nell'Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano, lascia il posto per entrare come fagottista nell'Orchestra Sinfonica della Rai di Milano (oggi Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai) e qualche anno dopo risulta idoneo all'audizione per il posto di 1° Fagotto nell' Orchestra del Teatro "La Fenice" di Venezia. Ha inciso per la casa discografica Bongiovanni i Quartetti per fagotto e trio d’archi di Franz Danzi; 20th Century Bassoon: musiche per fagotto e pianoforte; Le sette Sonate per fagotto e b.c. di Joseph Bodin de Boismortier.
Le sue interpretazioni hanno ricevuto un’unanime consenso dalla critica Internazionale, tanto che Richard J. Colwell e Michael P. Hewitt, due professori di educazione musicale americani, nel loro libro The Teaching of Instrumental Music consigliano Mauro Monguzzi come uno dei migliori fagottisti d'ascoltare.
William Waterhouse, fagottista e musicologo inglese, professore al Royal Northern College of Music, dopo aver lodato il CD dei Quartetti di Danzi e Krommer, scrive il testo del booklet per il CD 20th Century Bassoon.
Gianfranco Maselli, compositore, organista e musicologo ha scritto: "Mauro Monguzzi è uno dei migliori fagottisti che io abbia mai sentito sia per tecnica che per suono. Ha spirito e grazia nel porgere i difficili lavori di questo CD [20th Century Bassoon] senza mai trascurare l'espressione, e possiede - il che non è poco - uno squisito senso del fraseggio". (Cd Classica n.102).
Nel dicembre 2018 è uscito il CD con le Sonate op.14 per fagotto e b.c. di Vivaldi.
È fondatore del sestetto “Classic & Light” e autore di tutti gli arrangiamenti dei brani da questo eseguiti.