Roberto Righetti (prima parte) - Osn Rai

Roberto Righetti (prima parte)

Secondi violini

Prima parte del Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai si è diplomato in violino al Conservatorio "G.Verdi" di Torino con il massimo dei voti sotto la guida della Prof.ssa Christine Anderson, vincendo due borse di studio per il miglior diploma ed esame di quartetto.
Si è perfezionato a Vicenza in quartetto d’archi con Franco Rossi e all' Accademia Internazionale Superiore di musica di Biella nella classe di Corrado Romano.
Premiato in vari concorsi nazionali e internazionali, svolge un’ intensa attività solistica e cameristica nell'ambito dell'Orchestra Rai e con alcuni dei migliori gruppi da camera italiani:
Orchestra da camera di Mantova, I Solisti di Pavia, I Cameristi della Scala, con solisti come Pietro De Maria, Enrico Dindo, Andrea Lucchesini, Danilo Rossi, Giugliano Carmignola, Massimo Quarta, Alexander Lonquich, Shlomo Mintz, suonando nelle più importanti sale da concerto e festival internazionali.
Ha realizzato numerose tournée in Francia, Svizzera, Spagna, Inghilterra, Germania, Austria, Grecia, Cecoslovacchia, Russia, Lettonia, Lituania, Norvegia, Danimarca, Giappone e Americhe con varie registrazioni televisive radiofoniche e incisioni discografiche.
Ha suonato sotto la direzione di illustri Maestri come: Sinopoli, Prètre, Giulini, Sawallisch, Maazel, Mehta, Bychkov, Chung, Temirkanov, Gergiev, Rostropovich, Muti, Harding, Barenboim.
Per le stagioni di musica contemporanea "Rai Nuova Musica" 2004 e 2005 ha eseguito come solista la prima esecuzione assoluta del "Traumerish Konzert" per violino e orchestra di A. Gagliano e il Poema lirico "Anahit" per violino e orchestra da camera di Giacinto Scelsi all’Auditorium " G. Agnelli " del Lingotto di Torino.
E' stato invitato dal Teatro La Fenice, Teatro alla Scala, I Cameristi della Scala, Filarmonica della Scala con la quale collabora dal 1999 in qualità di Spalla dei secondi violini e Concertino dei Primi violini.
Primo violino dell’ensemble "Geometrie Variabili" e del "7/8 Ensemble" dell’O.S.N. Rai, collabora nello stesso ruolo con : Orchestra del Festival "Gaetano Donizetti" di Bergamo, Orchestra da camera di Trento, I Cameristi della Scala.
Su invito del M° Enrico Dindo fa parte nel ruolo di prima parte de “I Solisti di Pavia “.
Fa parte de "I Solisti d’Europa" gruppo d’archi formato prevalentemente da Prime parti dei: Berliner Philharmoniker, Wiener Philharmoniker, Teatro alla Scala, O.S.N. Rai debuttando al Teatro alla Scala il 15 novembre 2008.
Suona un violino "Giuseppe Rocca" del 1844.